Lipocavitazione

La lipocavitazione ultrasonica è un trattamento medico non invasivo di rimodellamento corporeo efficace contro accumuli adiposi e pannicolopatia edemato-fibrosclerotica (cellulite). Utilizza onde ultrasoniche per provocare il disfacimento delle cellule adipose.

Meccanismo d'azione

Un manipolo trasducente in grado di trasferire onde ultrasoniche viene posizionato sull’area da trattare per un intervallo di tempo molto breve, che non supera il minuto. L’energia ultrasoniche ad alta frequenza, che è convogliata con estrema precisione così da lasciar intatti i tessuti circostanti, provoca una vibrazione delle molecole d’acqua all’interno delle cellule adipose che vanno così incontro ad un aumento di temperatura fino a 50 C° e quindi ad una morte per necrosi coagulativa. Gli adipociti così distrutti, ed il grasso in essi contenuto, vengono poi eliminati dall’organismo senza alterare in alcun modo i valori dei lipidi nel sangue.

Durata del trattamento

Per ottenere dei buoni risultati sono necessari cicli di 6-8 sedute, una seduta per settimana, in base allo spessore del pannicolo adiposo. Durante ciascuna seduta che ha una durata che va dai 30 ai 60 minuti vengono trattate più zone corporee. Per il mantenimento sono consigliate 1-2 sedute ogni 4-6 mesi.

Anestesia

Comunemente non si effettuata anestesia ma il trattamento può risultare doloroso, viene pertanto consigliata la sedazione cosciente.

Risultati

Immediatamente dopo il trattamento è possibile verificare la riduzione dell’adiposità trattata.

Post trattamento

Dopo la seduta si verifica un lieve edema della zona trattata ed in alcuni casi possono comparire ecchimosi che si risolvono in 1-2 settimane, è comunque possibile tornare immediatamente alle attività lavorative e quotidiane. I lipidi messi in circolo nel corso della procedura vengono dapprima metabolizzati dal fegato e, successivamente, eliminati dai reni.

trattamenti